Verso la fine definitiva del mercato tutelato luce e gas?

Il servizio di tutela per luce e gas è un sistema di fornitura per energia elettrica e gas naturale (metano) con prezzi e contratti definiti dall’ARERA e rivolti ormai ai soli clienti domestici che non sono passati al cosiddetto mercato libero dell’energia.

Da ormai diversi anni è previsto per legge il passaggio di tutti i clienti dall’attuale sistema di tutela a un mercato totalmente liberalizzato, ma questa decisione ha subito diversi stop e rallentamenti durante gli anni.

La lenta fine del mercato tutelato

Il mercato o Sistema di Maggior Tutela è l’insieme dei clienti per i quali il prezzo è definito trimestralmente dell’ARERA. Si differenzia dal Mercato Libero, dove il prezzo è stabilito in accordo tra fornitore e cliente. Nel 2003 venne aperto il Mercato Libero per il gas metano, mentre solo nel nel 2007 ci fu la liberalizzazione del mercato per l’energia elettrica. Ogni volta è stata progetta la fine del sistema tutelato e l’ingresso di tutti gli utenti nel Mercato Libero dell’energia, dove il prezzo è stabilito dal fornitore in base alle proprie spese e alle proprie convenienze, con la possibilità di effettuare sconti in bolletta che nel sistema di Tutela non sono possibili.

I rinvii sono stati dal 2015 (prima data prevista per il passaggio generalizzato dalla tutela al mercato libero) al 2018, spostato in seguito al luglio 2020, e dopo ancora al gennaio 2022 e gennaio 2023. Ora l’ultimo rinvio, per venire incontro alla pesante crisi economica alimentata dall’epidemia del nuovo coronavirus, dalla guerra in Ucraina e dalle difficoltà sistemiche e strutturali dell’Italia, è gennaio 2024.

Cosa succede da gennaio 2024? Fine del sistema di tutela luce e gas

La normativa ha previsto la fine dei mercato tutelato, con un progressivo passaggio a quello libero, con l’idea che nella maggior parte dei casi possa rimanere l’unica modalità di fornitura. Quindi, per i clienti domestici non vulnerabili di gas naturale (famiglie e condomini) la fine della tutela è previsto per l’1 gennaio 2024.
Per i clienti domestici non vulnerabili dell’energia elettrica la fine è prevista a partire da aprile 2024.
I clienti vulnerabili potranno continuare ad essere serviti a condizioni contrattuali ed economiche definite e aggiornate dall’ARERA come successo finora.

Piccole imprese: Il mercato libero è già attivo

Dal 1° gennaio 2021 sino al 30 giugno 2021, le piccole imprese che ancora non avevano lasciato il sistema a Maggior Tutela hanno usufruito di un servizio a tutele graduali per evitare l’interruzione della fornitura di energia e guadagnare tempo per trovare l’offerta più adatta alle esigenze dell’impresa.

Dal 1° luglio 2021, invece, chi non ha fatto la sua scelta è stato assegnato a un fornitore specifico tramite aste territoriali. Il fornitore che “compra” l’utenza dell’impresa dovrà garantire la continuità della fornitura energetica e la tariffazione del Servizio a Tutele Graduali per tutto il periodo stabilito dalla legge, ovvero per circa tre anni, scaduti i quali verrà indetta una nuova gara per l’assegnazione delle aree di fornitura.

Per le microimprese di energia elettrica il servizio di maggior tutela si è concluso ad aprile 2023 ed è scattato lo stesso meccanismo applicato alle altre

COSA SUCCEDE QUANDO FINISCE IL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA per i clienti domestici?

Al termine del mercato tutelato gli utenti di luce e gas avranno comunque un periodo di salvaguardia di sei mesi. Per non interrompere la fornitura, tutti gli utenti dei servizi energetici che ancora non hanno scelto un fornitore del Mercato Libero, si vedranno assegnata la tariffa PLACET (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela) del fornitore che gestiva l’utenza in Maggior Tutela. Al termine dei sei mesi di tutela, l’ARERA assegnerà tramite asta le zone con utenze ancora attive. In questo modo la nostra utenza verrà “vinta” insieme a tante altre dal fornitore luce o gas che fa la migliore offerta per l’area in cui l’utenza è attiva.

Le norma contrattuali, anche in questo caso, seguiranno quelle delle tariffe PLACET, ma il costo dell’energia varierà sia in base ai prezzi della materia all’ingrosso, sia in base alla spesa che il fornitore avrà effettuato per aggiudicarsi l’area in cui si colloca l’utenza. Conviene ancora rimanere nel Sistema a Maggior Tutela? A questo punto può diventare davvero oneroso e quindi molto più conveniente passare al mercato libero, scegliendo tra le migliaia di offerte disponibili

Dove trovare informazioni sulla fine del mercato tutelato?

Ecco alcune indicazioni utili sui canali ufficiali dell’ARERA per trovare informazioni sulla fine del sistema a maggior tutela

  • Lo Sportello per il consumatore Energia e Ambiente, contattabile al numero verde 800 166 654;
  • Il Portale Offerte dell’ARERA, dove poter scegliere e confrontare liberamente tutte le offerte presenti sul mercato, vedere le differenze di prezzo con le tariffe del sistema di tutela e visualizzare tutti i dettagli forniti dai fornitori;
  • Il Portale Consumi, attraverso il quale verificare i propri consumi attuali e passati, sino a 12 mesi dalla ricerca.